Il riparo

Tuona. L’aria calda fino ad un attimo prima ferma, inizia ad agitarsi sempre più velocemente e la temperatura si abbassa. Adesso è proprio vento che sbatte le cose fuori sul terrazzo e contro le persiane chiuse appena in tempo. I tuoni adesso si susseguono e la pioggia cade forte…

cronache del dopo bomba 1 (cit.)

Metto ordine intorno a me sperando di mettere ordine tra i miei pensieri. Il disordine mi disturba solo quando è il mio, il disordine mentale mi blocca, mi fa girare a vuoto: faccio fatica per non arrivare da nessuna parte, faccio fatica senza fare nulla. Avere la casa pulita con…

Torre di guardia

Il cielo è coperto fin dove arriva lo sguardo, nubi scure striate di chiaro. Il profumo di ginepro selvatico e della resina dei pini si mescola al salmastro del mare. Mi siedo a gambe incrociate nella polvere, non fa né caldo né freddo. Tiro fuori dalla borsa di cuoio che…

È lunedì

Passo i fine settimana senza Verdun sul divano o sotto il piumone. Non leggo, non scrivo, mangio il minimo indispensabile per non sentire la fame. Non esco e se esco rientro subito. Pulisco casa, stiro il meno possibile, non stiro se possibile. Metto in ordine i cassetti e aspetto che…

Sul treno

Il rumore del treno mi culla, appoggio la testa al finestrino di questo scompartimento antiquato e vuoto. Qualcuno bussa alla porta, apro gli occhi e mi alzo mentre il vagone sobbalza leggermente. Un tamburino sudista con la testa esplosa da un colpo sparato troppo da vicino mi chiede il biglietto,…

Clack

Il sole entrava dalla grande finestra della cucina in muratura e il pavimento di legno lucidato profumava ancora dopo tanti anni. Lei aveva il suo angolo preferito, seduta in terra con la schiena appoggiata alla credenza, da lì dominava tutta la stanza e anche un pezzo di corridoio. Sorrideva e…

Precipitare

La terra sotto i miei piedi non si vede perché tutto resta coperto da queste larghe foglie gialle e marroni inzuppate di pioggia. Gocce continuano a cadere dagli alberi intorno, nonostante che là sopra il cielo oggi sia completamente sgombro e di un azzurro così intenso da farci le foto.…

Vlčica

Il lupo venne un mattino di novembre. Era malconcio, il pelo grigio-chiaro e bianco completamente chiazzato di sangue rappreso e terra scura secca. Procedeva in diagonale e uggiolava a testa bassa. L'uomo aprì la porta della sua baracca e lo vide avanzare verso di sé, allo stremo delle forze. Si…

A ovest di ottobre

Ormai è notte, e tu dormi. Riposa tranquilla, il vento lascialo ululare fuori dalla finestra. Tu sei al caldo, sotto le coperte, l'inverno arriva adesso. Si butta contro le persiane chiuse, dormi tranquilla, son chiuse bene. E sono anche robuste. Non c'è niente da temere. Se tu fossi sveglia sotto…