Stazione onanistica #42

È una specie di meta post, una ridda di rimandi a cose che capisco solo io, davvero una sega mentale, nemmeno delle migliori, sicché puoi serenamente non leggerlo. Se invece sei un grande e vecchio fan di questo blog, questo post è per te<3…

Schiocca!

Mi sveglio con un’erezione prepotente che mi intralcia anche nel girarmi sotto il piumone.Una lacrima mi cola dall’occhio sinistro. Il mio corpo si sta svegliando un po’ per conto suo, a velocità differenti.…

Dopo l'alba non ricordiamo il buio

View this post on Instagram Sette giorni, sette foto in bianco e nero della tua vita quotidiana. Nessun umano, nessuna spiegazione. Giorno 3/7 A post shared by Simone Martelli (@simonemartelli) on Feb 9, 2018 at 11:50pm PST All'alba manca ancora un po'.…

So far no good

Cammino su questo asfalto scuro, con le righe gialle nuove. Camminare con le Clarks è come camminare quasi scalzi e se cammini appoggiando il peso sul tallone ti fai male in pochissimo tempo. Devi camminare poggiando il passo sulla parte anteriore della pianta del piede, come faccio io.…

Il morto

Sento la spinta dell'acqua sotto il culo, giro le braccia con le mani verso il cielo, mi lascio trasportare dal mare.Dove sei adesso? Cosa stai facendo? Misuro la distanza in respiri, li rallento il più possibile.…

Sala d’attesa

Il numero che chiama le persone in attesa sembra non cambiare mai, tutti stanno in silenzio, i malati e gli accompagnatori. Molti stanno chini sul proprio telefono, qualcuno legge un libro. Pochi sonnecchiano o si guardano intorno. Hanno sguardi spaventati, mesti, annoiati, curiosi, sorridenti. Incrocio lo sguardo del mondo in…