È lunedì

Passo i fine settimana senza Verdun sul divano o sotto il piumone. Non leggo, non scrivo, mangio il minimo indispensabile per non sentire la fame. Non esco e se esco rientro subito. Pulisco casa, stiro il meno possibile, non stiro se possibile. Metto in ordine i cassetti e aspetto che…

Sorridere

Ho il fiato corto. Sudo copiosamente. Mi siedo su questa panca di legno grezzo e la porta dietro di me si chiude con un sonoro “clang”. È buio e fresco qui. Il sudore mi cala dalla nuca e dalla fronte. Ho le braccia e le gambe, soprattutto le gambe, indolenzite.…

Sorrido

C’è questo sole di fine ottobre che ancora scalda un po’. Steso sulla panchina dietro l’ufficio allargo le braccia sulla spalliera, allungando le gambe e stirando tutto il corpo. Lascio andare l’aria respirata in un soffio prolungato. Cammino su un filo tirato sopra un abisso, restando seduto…

#TeamMore

Sono seduto al bancone al lato delle spine, a sinistra l’ingresso del pub a destra il mega schermo con una partita di qualcosa. Sullo sgabello posso ingobbirmi quanto mi pare, il giubbotto di pelle agganciato sotto al bancone. Bevo una pinta di birra artigianale che costerà tra i sette…

Babbo Natale giovane

Qualche volta dopo pranzo, prima di rientrare in ufficio, vado alla Coop. Oggi compro un po’ d’uva o le mele e poi lo yogurt che ho finito, guardare le offerte per il prosciutto crudo e un po’ di formaggio fresco. Prendo il Salvatempo e un sacchetto di plastica, faccio…

Colpo di grazia

C’è questa cosa del tuo odore che ricordo molto bene. Lo sento anche adesso mentre sto con la faccia contro il terreno duro e polveroso, con il naso ingolfato e la bocca piena di sangue e sabbia, il mio cervello sente il tuo odore di lavanda e erba fresca.…

Tracciare la linea

Quando la giornata è troppo pesante o quando il frigo è troppo vuoto,cosa ormai rara ma ancora possibile, decido di mangiare qualcosa fuori la sera. E mi capita che il telefono sia scarico e non possa anestetizzarmi il cervello sui social o leggendo qualcosa di interessante che poi sul…

Crepuscolo

Ci sono sere che esco dall’ufficio ed è tardi per fare la spesa, è tardi per fissare di vedersi con qualche amico, è tardi per cucinare qualcosa di più che semplice. Eppure mi attardo e guardo la luce che batte sui palazzi e le auto in sosta, ed il…

Settembre

Settembre con le sue foglie che stanno per cadere ed il caldo che sta per salutare. Settembre che mi ha detto di andare. E io chi sono per non dar retta ad un mese così bello? Così ho preso e ho infilato tutto nello zaino: le paure quelle in fondo,…