Buon compleanno Camus!

Che fosse una giornata del cazzo si è capito quando il Vecchio Partigiano Rosso ha accusato dei dolori che gli hanno fatto decidere di testare la durezza delle ceramiche del bagno contro la propria, per fortuna sempre dura, testa.

All'ospedale, dove si trova adesso, non sanno se dimetterlo alla faccia del periodo di osservazione o abbatterlo direttamente, perché appena saputo che si sarebbe dovuto trattenere suo malgrado, ha dato prova di creare, e profondere nell'aria, una tale quantità di bestemmie che ad un certo punto, visto l'affollamento nella stanza, i parenti e i medici sono dovuti uscire...

Comunque oggi, 7 novembre, nell'anno del signore 1913 nasceva quel poco di buono di Albert Camus, premio Nobel per la letteratura nel '57 ed autore, fra gli altri, di uno dei più importanti romanzi del '900: Lo Straniero.

«Non essere amati è una semplice sfortuna; la vera disgrazia è non amare»

Mostra i Commenti