Tranquilli: esisto

Care le mie amebe accaldate,
sono sempre vigile (ma anche un po' pirata della strada) e vivo sotto traccia, un po' braccato dagli impegni, un po' svagato nello scrivere.
Non riesco a fare più nulla come prima, e meno male! Nuovo lavoro, nuova famiglia.

Per fortuna gli amici sono quelli vecchi (ma anche di nuovi in realtà, forse, boh... Vediamo eh). E gli amici si sa si vedono nel momento del bisogno: non c'entra nulla, nel mio caso si vedono per quanto possono essere pazienti con me, vero Cora?

Un bacio alla piccola Guernica (ti tengo d'occhio) e un piccolo regalo a tutti voi: in tutta la sua splendente maturità sono orgoglioso di presentarvi una delle figure più importanti nella mia formazione di uomo, il mitico Banana, bagnino di Marina di Castagneto Carducci.

il Banana è quello con la canotta bianca
Mostra i Commenti