Ti prendo e ti porto via

Grazie alla Vero. Un grazie enorme e caldo come un bell'abbraccio. Grazie per avermi fatto leggere questo romanzo di Niccolò Ammaniti, Ti prendo e ti porto via.
Ho iniziato il romanzo scettico e curioso. Poi lo scetticismo è sparito e alla curiosità rimasta si è avvicinata la sorpresa. Ero sorpreso di quanto mi fosse familiare tutto: i personaggi, i luoghi e le situazioni.
Forse siamo coetanei o quasi, probabilmente condividiamo alcuni gusti, sicuramente però tu, Ammaniti, sai scrivere e sai scrivere davvero bene.
Questo libro ti fa sorridere, ti fa chiudere lo stomaco e alla fine... Beh della fine non si può dire niente, però voglio ringraziarti, Ammaniti, ora che ho conosciuto il piccolo Pietro non mi sento più solo.

Giudizio: se non lo leggi sei un coglione

Mostra i Commenti