Istruzioni per l'uso di questo blog

Disclaimer

Qualsiasi opinione espressa su questo blog è personale e rispecchia solo le mie idee.

Privacy

I cookie che utilizzo sono per la privacy compilata tramite il servizio di Iubenda, Google Analytics (compreso Double Click) per le statistiche sui visitatori di questo blog, Gravatar perché possiate usare il vostro account eventualmente e il sistema di commenti di Disqus.

Licenza

Ogni contenuto originale pubblicato qui è sotto licenza "Creative Commons CC BY-NC 3.0 IT" salvo dove diversamente specificato.

Presenza sui social

Potete interagire con me anche su Facebook, Twitter o anche Instagram: vi invito a farlo, mi fa davvero piacere.

Perché Autobiografia di un artista di merda?

Intanto la citazione NON si riferisce al grandissimo Piero Manzoni e alla sua opera Merda d'artista (qui la pagina Wikipedia, piuttosto scarsina).
È una semi-citazione di un romanzo di P.K.Dick intitolato "Confessioni di un artista di merda", se non lo conoscete vi consiglio di leggerlo anche solo perché è un romanzo autobiografico e assolutamente non di fantascienza dal più grande autore di SCI-FI di sempre.

Ma perché scrivere i fatti tuoi?

Tutto è nato dall'esigenza di scrivere della mia vita, confrontandomi con chiunque.

Tutto quello che racconto di me il tag Autobiografia è reale come è casa mia quella che si vede sullo sfondo nelle foto di Instagram o i km che corro o le canzoni che ascolto sull'ipod.

Invece il tag Racconti raccoglie appunto qualsiasi mio scritto di fantasia e di cui chiedo scusa in anticipo.

Infine, col tag #èperlavoro scrivo le cose che riguardano il mondo in cui lavoro, direttamente o indirettamente e parlo dei libri o dei siti o dei corsi più interessanti, piuttosto che degli eventi a cui partecipo.