Amare vuol dire

Volevo fare una riflessione su cosa penso sia per me l'amare e l'essere amati ma m'era venuto fuori una cosa da bacio perugina andato a male e allora ho chiamato in mio soccorso un personaggio a me molto caro della narrativa italiana e ho preso in prestito una sua mania. Quindi grazie a Pietro Paladini.

Che cosa vuol dire amare? Che cazzo di domanda mi faccio, è la vecchiaia e il ricoglionimento, senza alcun dubbio. Comunque, Amare vuol dire:

  • reale comprensione dell'altro
  • accettazione dell'altro
  • passione
  • affetto
  • complicità
  • amicizia
  • simile grado di ironia (ce ne vuole tanta)
  • cedere la sovranità di sé (nel senso di dare senza remore tutto sé stesso e metterlo nelle mani della persona amata)
  • fiducia (totale, assoluta. Cara gelosia, dove cazzo ti metto?)
  • saper chiedere
  • non avere paura, anche se di paura ne hai da regalare a chiunque
  • perdonare (questa è dura)
  • avere rispetto di entrambi
  • rischiare
  • avere gusti simili ma non tutti
  • coltivare le diversità altrui
  • essere felici insieme
  • pace
  • intendersi al volo

Amare è difficile.

Amare ed essere amati è difficile di più.

 

Ok. E' rimasta di una banalità agghiacciante, e l'odore stantio di bacio perugina scaduto aleggia pesante.

Si pubblica, tanto qui s'è perso ogni remora.

comments powered by Disqus