Steve Jobs è morto

Vengo svegliato da Guapa. Le sbofonchio qualcosa del tipo:
-Ciao.. Mi alzo subito -E' morto Steve Jobs Ora, il fatto che la mia compagnia mi venga a svegliare e la sua prima preoccupazione è quella di darmi notizia della morte di Steve Jobs la dovrebbe dire lunga su quanto gli abbia rotto le palle con i miei discorsi da fanatico tifoso dell'informatica (un nerd, via) e quanto lei sia paziente con me.
Poi posso aggiungere che ho vissuto tutto quel giorno con un po' di tristezza, lo ammetto.
Mai conosciuto Steve Jobs, non l'ho mai pensata come lui su alcune questioni (software aperto, software chiuso il più significativo, per me).
Però, cazzo, Steve Jobs.
Uno che aveva difeso, valorizzato e promosso, le invenzioni dell'ormai leggendario ma in vita Woz. Uno che aveva avuto delle idee visionarie per la sua epoca, aveva vinto.
Poi aveva fallito, e scacciato. Tornato (e lui non aspettava altro) e vittorioso.
Vittorioso, per sempre.

comments powered by Disqus