Metti la sera al BlackOut Festival (2010) - Pinguini Polari e Porto Flamingo in concerto

Locandina con il programma delle serate del Festival BlackOut 2010Ieri sera serata inaugurale del BlackOut Festival 2010, a Prato nel Parco di Galceti.
Sono riuscito a vedere quasi tutto il concerto di Pippo ed i suoi Pinguini Polari e soprattutto i Porto Flamingo, gruppo musicale principale della serata.

Molto bello il palco posizionato sicuramente meglio del passato e di sicuro impatto. Bancarelle di oggettistica varia ma sempre fricchettona e bar per la birrra!

Pippo ed i suoi Pinguini Polari sono un gruppo musicale che fa SKA (avete presente gli Statuto? No?! Peccato!) e con la sezione fiati (due trombe più un filicorno baritono) fanno la loro signora figura. Sezione ritmica batteria, basso chitarra potente e abbastanza precisa. Plauso particolare per il tastierista, chitarrista corista: un elemento del genere dà sempre mille possibilità in più a qualsiasi formazione di qualsiasi genere. Il cantante soffre come tutti i cantanti gggiovani del problema di riuscire ad usare la voce al meglio, scandendo bene le parole che risultano ahimé incromprensibili spesso (io non ci sono mai riuscito a scandire a modo le parole, ed è un pezzo che non sono più nemmeno giovane... NdS). Bravi comunque. Simpatici e godibili in una fresca serata estiva. BENE!

Poi è l'ora dei Porto Flamingo! Formazione orfana del fisarmonicista (amen) si presenta con batteria, percussioni e cori, basso, chitarra elettrica e cori, chitarra acustica ed elettrica e cori, cantante che suona a volte anche la chitarra acustica.
Rispetto agli scorsi concerti visti si parte subito con l'impressione che tutto il suono risulti più compatto, vigoroso e l'esecuzione se ne giovi molto. Qui il cantante è di altra razza (ed età! NdS) ed i pezzi sono TUTTI comprensibili anche quelli nuovi che sono raccolti in un nuovo disco uscito giustappunto ieri, L'Uomo Naturale. Di genere folk-rock tendenti ad un rock solare e graffiante sono un ottimo gruppo per serate danzanti. I testi quasi mai banali, raccolgono a volte veri e propri lampi di genio. Pubblico molto nutrito, contento che partecipa ai cori di almeno tutti i pezzi storici.

Direi un gruppo di sicuro successo, se qualcuno riuscisse a farli conoscere un po' per ogni dove... Grandi!

[Seguirà recensione disco, comprato al banchino ieri sera. Insieme a T-Shirt 2 et spille del gruppo, sempre 2).

comments powered by Disqus