Lady in the water


Night Shyamalan è un signor regista.
Sarà perchè apparteniamo alla stessa stirpe, quella degli uomini che non rinunciano a credere alle favole. O sarà più semplicemente perchè fa dei gran bei film, ma questo Lady in the water è bello.
In The Village la comunità americana si rifiutava di combattere e si inventava un mostro per proteggere il proprio futuro, i propri figli, qui la comunità, gli appartenenti di un condominio multirazziale, decidono di combattere apertamente una minaccia vera.
Ed è una metastoria: la protagonista si chiama Story e svela col procedere del film cosa dovrà accadere ed i personaggi del film quali ruoli dovranno avere, letteralmente (divertissement à la Hitchcock numero 1: tra i condomini c'è un critico cinematografico che ha il ruolo che merita.Il numero 2: il regista stesso impersona uno scrittore che deve essere "ispirato" da Story).
Attori molto validi, atmosfera domestica e allo stesso tempo magica, è un film che non posso non consigliare ma dobbiamo fare un patto: se siete degli inguaribili cinici, se usate l'ironia graffiante per difendere le vostre debolezze, se avete rinunciato in altre parole a sognare, lasciate perdere.

comments powered by Disqus