Grindhouse - a prova di morte

Provocazione.
Brutto film.
Capolavoro incompreso.

Io credo che di questo "Grindhouse - A prova di morte", si possa pensare qualunque cosa. Personalmente non lo metterei sotto nessuna di queste tre voci.

Mi restano in mente di questo film:

  • La faccia meravigliosa di Kurt Russell sfregiato
  • Le cosce ed i sederi delle 8 protagoniste femminili
  • I soliti dialoghi infarciti di "cazzo" tarantiniani

L'intreccio narrativo non è debole, semplicemente è assente, completamente.
I dialoghi, le sequenze sono volutamente lenti, lentissimi nella prima parte. Ed il fatto che siano voluti non vuol dire che siano belli o che funzionino.

Credo che Tarantino si sia messo in testa di girare proprio un troiaio di film. C'è riuscito perfettamente.

Aspettiamo di vedere la prima parte di questo "double ticket", firmata da Rodriguez. E poi potrò giudicare questo progetto. Al momento "Dal tramonto all'alba" in confronto mi sembra un capolavoro...

comments powered by Disqus