Potrebbe andare peggio...

-Credo che oggi alla fine non pioverà -Già. Questo caldo è pazzesco, vero? -Sì. Non si riesce quasi a respirare. Nemmeno all'ombra, nemmeno con questa brezza lieve. -Già. D'altra parte non possiamo nemmeno aspettare la notte. L'afa persiste. -Lo sai, credo che alla fine emigrerò. -Già. Lo vorremmo fare tutti. -No, no. Emigrerò davvero, non so dove ma me ne andrò via. Via da tutto questo. -Tutto questo, cosa? -Dalla cattiveria della gente, dall'infelicità, dai fallimenti. -Già, e chi non vorrebbe trovare un posto lontano da tutta quella merda? -Emigrerò. Non c'è speranza se non c'è futuro. O viceversa... -Già -Tu cosa faresti al mio posto? -Io? Io non faccio niente. Sto qui, seduto, tranquillo. E mi lascio scorrere tutto addosso. La cattiveria, le delusioni amorose, il fallimento. Non mi faccio toccare da niente. L'unica cosa che temo è il dolore, la malattia. -Hai ragione. -Già. -Non si può fuggire dalle proprie paure, vero? -Te le porti sempre dietro, già. -In fondo potrebbe andare peggio... -Già... Potrebbe piovere

comments powered by Disqus