Vivere la vita

Voi vivete davvero la vostra vita?
Fate quello che volete, nei limiti del possibile, senza lasciare nulla d'intentato, senza cercare piccole e grandi scuse per NON fare qualcosa che vi preme davvero ma che temete di realizzare?

Io fino a qualche tempo fa passavo la mano. Ero ed in realtà tutt'ora sono un grandissimo inventore di scuse valide ed articolate, di solidi motivi che dimostrano incontrovertibilmente che è inutile che mi cimenti in quella attività, faccia quel viaggio, cerchi quella persona...

Poi da un giorno all'altro, il lento accumulare di tutta questa merda sopravanza il culmine e allora ti muovi ed io mi sono mosso ed è ho scoperto una grande verità: che niente di quello che temevo accadeva e che anzi, MERAVIGLIA!, spesso a questa mia insensata azione corrispondeva un altrettanto incredibile successo. Stupefazione.
Allora ho iniziato a pensare a quello a cui tenevo, quali pensieri mi tornavano alla mente, insistenti fino a divenire fastidiosi...
E li ho inseguiti tutti e li ho soddisfatti, ché erano piccole piccolissime cose.

Oggi ho stanato il mio ultimo pensiero insistente, un gran bel pensiero. Un bisogno divenuto impellente, una curiosità diventata ingombrante...

Emozionato come un coglionaccio ho fatto quello che volevo fare ed è stato bello.
Davvero molto bello. E per niente semplice viste le ripercussioni su di me...

Amebe care fatevi sotto, e non lasciatevi vivere nel ricordo, nel rimpianto o peggio nell'illusione o nel suo contrario. Vivete, come potete, come riuscirete ma vivete.
Non tiratevi indietro, non abbiate paura di vivere, di provare e di far provare dolore (quando inevitabile), di gioire e di mettervi in discussione con tutto quello che vi circonda se quello che vi circonda vi sta stretto.
Un abbraccio, una pacca amichevole ed un sorriso sghembo per ciascuno di voi

Vi saluto qui. [Questo è l'ultimo delirante post che vi lascio.] <--- Ci ho ripensato. Forse

comments powered by Disqus