Domande

Cosa vuol dire oggi per te essere felice? Avere una serena quotidianità? Intrecciare relazioni amorose? Trarre godimento dal sesso? O dal cibo? O dal proprio successo lavorativo? Dalla amicizia di persone a te care? Cosa ti rende davvero felice? Quanto sei disposto a combattere per ottenere la tua felicità? E quanto ti spaventa essere felice? Quanto tempo, quanta forza e quanto impegno metti per raggiungere la tua felicità?
Io credo che oggi si viva narcotizzati dentro bozzoli di frastornanti slogan e rutilanti marchi di moda, privi di quel briciolo di lucidità necessaria per farci intuire la nostra misera condizione: viviamo nel terrore che qualcuno o qualcosa ci possa ferire, consci soprattutto della nostra vulnerabilità. Incapaci di sondare con coraggio i nostri limiti, quelli più profondi, ed ammirare con orgoglio i nostri pregi, senza inutili modestie... Quanti di noi sono in grado di afferrare la propria vita, sentirla scorrere tra le nostre dita e tendere i nostri muscoli? Quanti di noi sono capaci di chinarsi ed abbeverarsi a questa splendida fonte d'acqua pura? Nessuno. Meglio servirsi del distributore automatico in corridoio, così scambiamo due chiacchiere con un collega, un perfetto sconosciuto, o al massimo, ci possiamo servire della bottiglietta di acqua minerale portata da casa.
comments powered by Disqus