I Guardiani della Notte

O Del fantasy che piace ai russi (ma poco a me).

E poco anche a Blogger.COM visto che mi si rifiuta di caricare l'immagine della locandina...

Premesse classiche e piacevoli: perenne lotta tra Bene e Male, due eserciti che si scontrano e convivono tra le pieghe dell'umanità e che legate ad una (inevitabile) serie di profezie, sono pronte a scontrarsi ai nostri giorni.
Ambietazione Moscovita ai nostri giorni, fotografia e regia accattivanti che sono una novità per il cinema russo, come è stato Luc Besson per quello francese. In altri termini alla classica regia americana asservita alle esplosioni et sparatorie qui è l'unica cosa che riesce a coinvolgere lo spettatore (almeno QUESTO spettatore).

Tolte queste cose assolutamente pregevoli questo film si merita l'appellativo di TROIAIO.

comments powered by Disqus