La partita del Diavolo

Heysel e mi si chiude automaticamente lo stomaco. In quel momento, fissato per sempre nella memoria, sono ancora un bambino davanti alla tv. Ricordo tutto, la faccia di mio padre davanti allo schermo che cerca di rassicurarmi, minimizza e ha un’espressione mai vista prima. Provo una strana e nuova…

Leggi ancora

Promessa

Mi massaggio il collo sotto la nuca, è bloccato come un nodo di corda marinara incrostato e duro. Mi dà fastidio questa luce diffusa sotto il cielo grigio e l’occhio destro non sembra in grado di stare aperto come l’altro, è pesante e sembra ogni tanto scattare, un…

Leggi ancora

Sul treno

il rumore del treno mi culla, ho la testa appoggiata al finestrino di uno scompartimento antiquato e vuoto. qualcuno bussa alla porta, apro gli occhi e mi alzo mentre il vagone sobbalza leggermente. un tamburino sudista della guerra di secessione americana con la testa esplosa da un colpo sparato troppo…

Leggi ancora

L'anno della risposta

a forza di chiamarlo, è arrivato.…

Leggi ancora

La vertigine di una finestra aperta

Ci sono demoni che danzano sul mio letto mentre dormo e mi tirano i capelli per entrare nei miei sogni. Ci sono sussurri tra i miei pensieri che soffiano come spifferi gelati mentre respiro e vivo in un giorno qualsiasi. Avverto il fascino resistibile di una finestra aperta, spalancata sul…

Leggi ancora

Clack

Il sole entrava dalla grande finestra della cucina in muratura e il pavimento di legno lucidato profumava ancora dopo tanti anni. Lei aveva il suo angolo preferito, seduta in terra con la schiena appoggiata alla credenza, da lì dominava tutta la stanza e anche un pezzo di corridoio. Sorrideva e…

Leggi ancora

Un tardo pomeriggio di domenica ogni due

Passeggio per il centro tra la folla. e osservo i posti in cui sono stato e sovrappongo i ricordi a quello che vedo. Seduto fuori dal bar per l’aperitivo, oppure a camminare davanti al cinema, verso piazza del Comune. Guardo le persone che incrocio, le guardo in faccia. Magari…

Leggi ancora